Login Pop-up

+ 39 02 99489457 - +39 335 5652942 Login

Capitolato

LITHA SRL

CAPITOLATO TECNICO DEI LAVORI

 

PARCO “LA FENICE”
COSTRUZIONE EDIFICIO RESIDENZIALE
EDILIZIA CONVENZIONATA

 

 

CAPITOLATO TECNICO DELL’OPERA

FONDAZIONI E STRUTTURA

Fondazione continue e plinto, a secondo del tipo di terreno e delle risultanze dei calcoli dei cementi armati: murature perimetrali del piano interrato, scala, pilastri interni e perimetrali in c.a.

 

TEMPONATURA ESTERNA

Le murature esterne saranno così composte:
Tamponamento spesso cm.25 porotizzato più intonaco, pannello isolante in polistirene spessore cm.10 o 12, forato spesso cm.8.
Esternamente intonaco mineralizzato.

 

 

 PARETI DIVISORIE DI UNITA’

Divisori delle unità immobiliari saranno eseguiti in mattone tipo poroton Acustic block con spessore cm.8 con mattone forato cm.8 con interposto isolamento acustico composto da pannelli d lana di roccia spessore cm.8.

I divisori dei boxes e cantinole nel seminterrato in blocco tipo Vibrapac a vista, di adeguato spessore.

I divisori interni dei singoli appartamenti in laterizio dorato spesso cm.12 per i bagni e cm.8 per i restanti locali.

Saranno previste 1 canna fumaria adeguata per la caldaia centralizzata e 1 canna fumaria per esalazione cucina in pps completa dei rosoni.

Soglie davanzali in granito o pietra naturale.

 

 

INTONACI

Intonaco completo a civile per bagni e cucine.
Intonaco pronto con rasatura in gesso e scagliola, compreso paraspigoli, per gli appartamenti, atrio di accesso e vano scale.

 

SOLAI

Solai piani di abitazione e sottotetto  in soletta mista con travetti  prefabbricati o gettata in opera.
Solai del piano terreno e dei box in pannello di cemento coibentati tipo Predal.

 

COPERTURA PIANA

Copertura piana composta da soletta in laterizio cm.25, barriera al vapore, polistirene espanso estruso cm.8, impermealizzazione, sottofondo in cemento magro e guaina ardesiata.

 

MATERIALI ISOLANTI UTILIZZATI

Per la coibentazioni delle pareti saranno impiegate lastre in Polistirene Espanso Sinterizzato (EPS) certificate ETICS. L’applicazione in lastre isolanti nelle costruzioni è una delle tecniche più diffuse in grado di migliorare sensibilmente il comportamento termo-igrometrico dell’unità abitativa. Questo tipo di isolamento sfrutta la massa totale dell’edificio come accumulatore di calore, utilizzando l’inerzia termica, nella variazione di temperatura nei cicli giorno/notte. L’analisi degli esatti spessori da utilizzare, riesce a spostare verso l’esterno della muratura il punto di condensa del vapore d’acqua consentendo l’eliminazione dei fenomeni di condensa interstiziale

 

ISOLANTI ACUSTICI PER RUMORI DI CALPESTIO

Valida barriera contro i rumori d’urto o da calpestio che si propagano da un piano all’altro degli edifici civili.
Isolante acustico anticalpestio, costituito da un feltro non tessuto composto totalmente da fibre sintetiche, coesionato mediante aguglia tura meccanica, accoppiato superiormente con n foglio di polietilene, fornibile nelle versioni riportate nella sottostante tabella.
Il materassino ha un forte poter isolante ed è impetruscibile, inalterabile nel tempo, inodore, inattaccabile da muffe o microgrammi, elastico, non inquinante, riciclabile, resistente al calpestio e al passaggio di mezzi meccanici senza sgretolarsi, chimicamente idoneo al contatto con il cemento.
L’isolante è posto in opera in modo da creare una pavimentazione sovrastante scollegata dal resto delle strutture murarie ( pavimento galleggiante ), evitando di creare dei ponti acustici che finirebbero per annullare il potere fonoisolante del materiale. 

 

PAVIMENTI E RIVESTIMENTI

Tutti gli appartamenti avranno le pavimentazioni:

1.- cucine in piastrelle in monocottura da cm.30x30 o similari

2.- camere in lamparquet di Iroko o Rovere da cm.25-30x5-6, spessore mm.10-11

3.- soggiorni con angoli cottura avranno una pavimentazione in piastrelle di monocottura da cm.30x30 o similari

4.- bagno con piastrelle in ceramica o monocottura da cm.20x20 o 20x25

 

La posa delle piastrelle sarà ortogonale rispetto alle pareti dell’appartamento e a giunti di massimo 5 mm.

Lo zoccolino interno agli appartamenti dovrà essere in legno di cm.7-8 x 1 con impiallacciatura in legno della stessa essenza delle porte interne.
I rivestimenti dei bagno delle abitazioni saranno in piastrelle di ceramica da cm. 20x20 o da cm.20x25, in altezza mt. 1,80.

I rivestimenti delle cucine saranno in piastrelle in ceramica da cm.20x20 sulle due pareti  del locale cucina per un’altezza di mt. 1,80; in caso di soggiorno con angolo cottura, la parete divisoria sarà unicamente quella attrezzata.

Pavimentazione balconi  in piastrelle di gres ingelivo da cm.10x20 o 15x15 con zoccolino in piastrella.
Pavimentazione piano piloty con piastrelle di gres ingelivo da cm.30x30.
Pavimentazione box e cantine in battuta di cemento con finitura superficiale in polvere di quarzo.
La scelta dovrà essere effettuata dall’acquirente sulla base di un ampio capitolato proposto direttamente in esposizione.

Saranno consegnate per ciascun appartamento una scorta di almeno mq.1 per ogni tipologia di appartamento e mq.0,5 per rivestimento.

 

SERRAMENTI ED OPERE DA FABBRO

I serramenti finestra e porta finestra di tutti i locali di abitazione saranno in legno e alluminio a scelta della D.L., a battente ad una o più ante, di spessore adeguato, completi di coprifili interni, due cerniere per anta finestra e tre per anta porta finestra, ferramenta di chiusura adeguata, maniglie alluminio anodizzato, completi di ogni accessorio, atto a garantire il perfetto funzionamento e predisposti per l’applicazione di vetrocamera a norma leggi 10/91 e 447/95.

Per i serramenti finestra e porta finestra residenziali è prevista la posa dei vetri formanti vetrate isolanti SGG CLIMALIT  così composte:
1.- Lastra esterna
Vetri incolore in lastre planimetriche con entrambe le facce piane, parallele e lustre SGG PLANILUX spessore 4mm ottenuto da procedimento di fabbricazione float per colata su bagno metallico in atmosfera controllata
2.-Intercapedine
spessore cm.12 in alluminio, riempito di setacci molecolari di 3 A° ed equilibrato con gas argon, doppia sigillatura a base butilica la prima e di polisolfuro la seconda. 
3.- Lastra interna
Vetro composto da due lastre di vetro e da un film di polivinilbuttirale ad alta attenuazione acustica per uno spessore totale.
Saranno provvisti di movimento alta ribalta tutti i bagni e i locali cucina.

TUTTI I SERTAMENTO GARANTISCONI SEGUENTI REQUISITI:
PERMEABILITA’ ALL’ARIA SECONDO UNI EN 42                                A3
TENUTA ALL’ACQUA SECONDO UNI EN 86                                        E4
RESISTENZA AL VENTO SECONDO UNI EN 77                                V2a

Le porte interne saranno in laminato con telaio in legno e maniglia satinata.
Portoncino blindato con impiallacciatura noce completo di serratura di servizio e spioncino.
Porte cantinole metalliche zincate.
Porta ingresso comune al piano interrato in alluminio.
Porte autorimesse di tipo basculante in lamiera zincata e preverniciata a caldo.
Impennata di ingresso principale in alluminio elettrocolore con vetri camera di sicurezza, chiusura automatica, serratura elettrica.
Parapetto scala in ferro con corrimano in legno.
Finestre scala in alluminio elettrocolore con vetri camera.

 

OPERE DA DECORATORE

Pareti verticali vano scala con imbiancatura ad idropittura per esterni.
Soffitti vano scala tinteggiati bianco.
Tutti i manufatti in ferro saranno verniciati con due mani antiruggine e due di smalto.
Colori a scelta della Direzione Lavori.
Sono escluse le tinteggiature murali degli appartamenti, boxes, cantine.

IMPIANTO DI RISCALDAMENTO

Fase di riscaldamento e produzione acqua calda sanitaria da centrale termica
L’impianto di riscaldamento e la produzione dell’acqua calda sanitaria previsti a progetto saranno del tipo centralizzato.
La produzione di fluido vettore termico necessario a soddisfare il fabbisogno termico degli alloggi e la produzione di acqua calda sanitaria sarà garantita da generatori a gas metano del tipo a condensazione ad altissimo rendimento.
La caldaia sarà completa di tutti gli accessori di funzionamento e sicurezza nonché di alimentazione idrica e scarico dei prodotti della combustione convogliati sulla copertura dell’edificio tramite idonea camera fumaria.
Le apparecchiature saranno installate in idoneo locale tecnico rispondente alle prescrizioni dei Vigili del Fuoco in materia di sicurezza antincendio.
Per quanto riguarda l’obbligo di produzione di acqua calda sanitaria ed integrazione riscaldamento attraverso l’utilizzo di energie rinnovabili il progetto prevede l’utilizzo di una centrale di produzione dei fluidi vettori che dispone di un sistema di integrazione con pannelli solari termici in copertura,  che rispondono in pieno a quanto richiesto dal decreto regionale.
La distribuzione di sottocentrale termica prevederà oltre alle apparecchiature di produzione dei fluidi caldi ( pompe di calore e generatore di calore ) un sistema costituito da elettropompe di circolazione e un sistema di bollitori di accumulo dell’acqua calda sanitaria dotato di scambiatore di calore.

Unità residenziali – terminali di riscaldamento 
L’impianto di riscaldamento previsto ll’interno delle unità abitative sarà del tipo radiante realizzato con pannelli a pavimento costituiti da tubazioni in polietilene posati su pannelli isolanti di polistirene.
L’impianto sarà coperto da massetto addittivato pronto per la posa delle pavimentazioni.
Durante la stagione invernale il “fluido” a bassa temperatura ( circa 35°gradi ) sarà in grado di soddisfare il fabbisogno richiesto dagli ambienti garantendo una temperatura superficiale di 29°C.

Contabilizzazione del calore
La ripartizione delle spese avverrà tramite sistema idoneo a garantire la contabilizzazione dei consumi comuni ( spese di gestione centrale termica – perdite di energia lungo le distribuzioni principali ) e dei singoli consumi all’interno delle unità.
Nella centrale termica e immediatamente all’interno di ogni singola unità saranno installati dei contatori di calore in grado di contabilizzare l’energia termica consumata durante la stagione invernale.
 Il medesimo sistema sarà utilizzato per la contabilizzazione dei consumi delle utenze sanitarie  ( acqua calda e fredda potabile ).
Le apparecchiature di contabilizzazione e i pannelli di lettura consumi saranno alloggiate all’interno di cassette ispezionabili poste sui vani scala nelle parti comuni.
Sarà prevista la predisposizione alla remotizzazione dei dati contabilizzati tramite linea bus ad un concentratore ( futuro ) da cui sarà possibile estrapolarli per la ripartizione delle spese.

Termoregolazione del calore
Ogni unità sarà dotata di un sistema di termoregolazione capace di gestire in maniera autonoma e indipendente il funzionamento del proprio impianto e la gestione del calore.


IMPIANTO FOTOVOLTAICO

L’impianto fotovoltaico sarà realizzato per una superficie minima di 57mq e costituito da 35 pannelli con una potenza di picco minima pari a 11,5 kWp  posto in copertura con inclinazione sud/est.
L’impianto servirà a coprire parte del fabbisogno di energia elettrica atto alla produzione di fluido necessario al riscaldamento ed acqua sanitaria. Il tutto dovrà rispettare indicazioni e parametri dettati dalla legge 10/91 redatta per l’immobile in oggetto.

 

IMPIANTO IDRICO-SANITARIO

Dimensionamento dell’impianto
Il dimensionamento dell’impianto sarà eseguito da tecnico abilitato, con regolare calcolo secondo la normativa vigente e sottoposto alla preventiva approvazione della Direzione Lavori.

Reti di alimentazione
La rete di distribuzione dell’acqua potabile, a valle del contatore installato nella posizione e con le modalità impartite dalle’Ente Acquedotto, sarà eseguita con tubazioni in polietilene e/o metalliche complete di pzzi speciali di intercettazione e raccordo.

Impianto di trattamento e sovrapressione acqua fredda potabile
All’interno di idoneo locale tecnico, l’impianto idrico sarà dotato di adeguato gruppo di filtrazione e sistema di addolcimento e trattamento acqua. Sarà inoltre prevista la predisposizione impiantistica di sovrapressione della rete acqua potabile al fine di garantire, se necessario, la corretta pressione alle utenze sanitarie dei piani più alti.

Reti di distribuzione
All’interno delle singole unità immobiliari, le reti di distribuzione sanitarie saranno realizzate in materiale plastico e protette esternamente con guaine isolate. I diametri ed il percorso delle tubazioni saranno confermi alle indicazione del progetto esecutivo.

 

Apparecchiature idrosanitarie
Le apparecchiature saranno del tipo IDEAL STANDARD serie TESI o similare di colore bianco.
Le rubinetterie installate sulle apparecchiature del bagno saranno di tipo monocomando GROHE EUROSMART  COSMOPOLITAN o similare.  I diversi nuclei dei servizi, in progetto,  saranno equipaggiati con le seguenti dotazioni:
Cucina
n.1 attacco e scarico per lavello ( acqua calda e fredda )
n.1 attacco per lavastoviglie, solo acqua fredda completo di sifone e rubinetto cromato

Bagno 1
n.1 piatto doccia completo di :
miscelatore doccia incasso
asta saliscendi con doccetta a effetti regolabili
n.1 vaso igienico, modello a pavimento, del tipo a cacciata completo di:
sedile in plastica pesante
cassetta di lavaggio in PVC del tipo incassato
placca di comando esterna a due tasti capacità 6/9 litri circa
accessori di fissaggio
n.1 bidet, modello a pavimento, completo di miscelatore bidet con saltarello
sifone scarico cromato
accessori di fissaggio
n.1 lavabo a colonna completo di miscelatore con saltarello
sifone scarico cromato
accessori di fissaggio

Bagno 2
n.1 vasca in acrilico dimensione 70x170 colore bianco completa di:
miscelatore vasca esterno completa con doccia a telefono
colonna scarico vasca con saltarello automatico

n.1 vaso igienico, modello a pavimento, del tipo a cacciata completo di:
sedile in plastica pesante
cassetta di lavaggio in PVC del tipo incassato
accessori di fissaggio
n.1bidet, modello a pavimento, completo di:
miscelatore bidet a saltarello
sifone scarico cromato
accessori di fissaggio
n.1 lavabo a colonna completo di miscelatore lavabo a saltarello
sifone scarico cromato
accessori di fissaggio

 

 

E’ inoltre previsto un attacco per lavatrice ( solo acqua fredda ) completo di sifone  incasso e rubinetto cromato esterno: lo stesso sarà posizionato nel bagno o nel disimpegno notte secondo le indicazioni riportate nella scheda di vendita degli alloggi.
Ogni bagno e ogni cucina sarà dotato di una coppia di rubinetti di intercettazione con cappuccio cromato.
Le apparecchiature previste in progetto saranno campionate e a disposizione della Direzione Lavori e dell’Utente

Rete di scarico

La rete di scarico delle acque chiare (cucina) e nere (bagni) saranno eseguite con tubazioni in polietilene ad alta densità PE; per la distribuzione delle colonne verticali, e gli spostamenti orizzontali saranno ritenuti particolari critici, saranno utilizzate delle tubazioni del tipo insonorizzate.
All’esterno, la rete di scarico convoglierà le acque di rifiuto nella fognatura pubblica secondo le modalità del Regolamento di Igiene e del Regolamento Edilizio Comunale.

 

IMPIANTO DI VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA

Al fine di garantire un corretto ricambio e una migliore qualità dell’aria interna agli alloggi sarà previsto un sistema di ventilazione meccanica controllata a doppio flusso per tutti gli appartamenti del complesso.
Il sistema sarà del tipo centralizzato, ovvero i ventilatori e i recuperatori di calore saranno comuni per tutti gli alloggi trattati.
Ogni alloggio disporrà di una rete di canali di estrazione aria dai locali “sporchi” degli alloggi, ovvero dalle cucine e dai bagni ed un analogo sistema di immissione aria nei locali nobili.
L’immissione di aria pulita avverrà nel soggiorno e camere da letto, mediante bocchette di ingresso aria igroregolabili acustiche, in grado di regolare la portata di aria in funzione dell’umidità presente, ovvero in funzione del numero di persone presenti in ogni ambiente.
Analogamente l’espulsione aria si comporrà di bocchette di estrazione igroregolabili, installate in tutte le cucine e i bagni.
Nei bagni ciechi le bocchette disporranno di un sensore infrarosso per temporizzare a 30 minuti l’aria estratta alla portata massima dopo l’abbandono del locale.
Le canalizzazioni di collegamento di tutte le bocchette, correnti nascoste nel controsoffitto, saranno convogliate ai recuperatori di calore condominiali.
In copertura saranno installate idonee macchine di estrazione aria e di immissione aria, complete di recuperatore di calore ad alta efficienza.
Le canalizzazioni montanti, correnti nei muri perimetrali e nelle zone comuni, raggiungeranno la copertura tramite colonne montanti in lamiera circolare.

 

VIDEOCITOFONO

L’apparecchio videocitofonico a colori, di primaria marca nazionale a scelta della Direzione Lavori, a due pulsanti apriporta collegato con cancello pedonale su strada.

 

IMPIANTO ANTINTRUSIONE

Ogni alloggio sarà dotato di predisposizione per l’impianto antintrusione ( tubazioni vuote ), volumetrici in soggiorno e camera da letto, punto alimentazione sirena esterna, punto alimentazione centrale antintrusione e punto alimentazione inseritore zona ingresso.
Sono esclusi tutti gli apparati attivi dell’impianto quali contatti magnetici, centrale, inseritore, combinatore telefonico, sirena e cavi.

 

OPERE ESTERNE

Pensilina di protezione all’ingresso pedonale per alloggiamento dei videocitofoni e della casella posta.
Cancelli di ingresso in ferro verniciato.
Elettrificazione cancello carraio con comando a chiave e radiocomando.
Impianto di illuminazione esterna per balconi, scale e corsello box completo di corpi illuminanti.

 

OPERE SUPPLEMENTARI E VARIANTI

Prima dell’inizio delle opere di finitura interna sarà data comunicazione ai singoli acquirenti al fine di consentire la richiesta di eventuali varianti. Ogni cliente avrà facoltà di aggiungere o variare le opere previste all’interno del proprio alloggio purchè concordate in tempo utile con l’impresa costruttrice e rispettino le normative vigenti.
Resta inteso che le spese per dette opere concordate preventivamente dovranno essere sostenute dall’acquirente che le ha ordinate e non si effettuano rimborsi.

 

IMPIANTO ANTINCENDIO

Impianto antincendio UNI45 con cassetta ad incasso nelle scale ed esterne nel corsello dei box.

 

Contatti

Parco La Fenice
Via Antonio Cederna n.37
20090 Monza (MB)
T: (+39) 02 4489457
(+39) 335 5652942

Email: info@parcolafenice.it

 
Richiesta Veloce
Da 
Oggetto 
Messaggio 
    
Dove Siamo
fancyBox - Fancy jQuery Lightbox Alternative | Demonstration
Scroll to top